TAPING NEUROMUSCOLARE

Il Taping NeuroMuscolare (NMT, NeuroMuscular Taping) è una tecnica che consiste nell'applicazione di un nastro adesivo elastico (il Tape) sulla cute, con effetto terapeutico diretto locale e a distanza per via riflessa.

La corretta applicazione può ridurre il dolore e facilitare il drenaggio linfatico tramite la formazione di pliche cutanee.

La tecnica del Taping Neuromuscolare, a differenza del taping tradizionale anaelastico ed elastico, si basa sull'agevolazione dei movimenti cutanei e muscolari in modo da ottenere un effetto biomeccanico terapeutico sulle zone trattate. I muscoli rappresentano uno dei bersagli più importanti su cui agisce il taping neuromuscolare con effetti indiretti sulla circolazione venosa e linfatica e sulla temperatura corporea.

L'applicazione, insieme al movimento del corpo produce, micro movimenti del nastro che stimolano i recettori cutanei e quelli degli strati sottostanti determinando una risposta muscolare riflessa.

Il nastro si applica con vari gradi di tensione che dipendono dall'effetto terapeutico desiderato e la sua speciale struttura ondulata aerata permette la traspirazione locale.
Agendo su cute, muscoli, sistema venoso, sistema linfatico e articolazioni, il taping neuro muscolare raggiunge sei principali obbiettivi:

  • Alleviare il dolore;
  • Normalizzare la tensione muscolare;
  • Rimuovere la congestione venosa e linfatica;
  • Migliorare la vascolarizzazione sanguigna;
  • Correggere l'allineamento articolare;
  • Migliorare l'assetto posturale.

Conseguentemente agisce a diversi livelli :

Sensitivo

  • stimolazione dei recettori cutanei, muscolari e articolari;
  • controllo dello stimolo doloroso;

Muscolare

  • ripristino del giusto tono muscolare;
  • riduzione della fatica muscolare;
  • aumento della contrazione muscolare;
  • riduzione dell'eccessiva distensione di un muscolo;
  • riduzione dell'eccessiva contrazione muscolare;

Linfatico e Sanguigno

  • riduzione dell'infiammazione locale;
  • aumento della circolazione sanguigna;
  • miglioramento del drenaggio linfatico;

Articolare

  • stabilizzazione a livello fasciale:
  • aumento dell'ampiezza del movimento articolare;
  • riduzione del dolore

La tecnica del taping neuromuscolare è da utilizzarsi come terapia aggiuntiva da inserire in programmi terapeutici sia manuali sia strumentali ma può anche essere impiegata come unica risorsa. L'applicazione del taping, offrendo benefici linfatici e vascolari continuativi, può facilitare il recupero in situazioni postoperatorie e postraumatologiche. Il nastro utilizzato per il trattamento può essere applicato per più giorni, non contiene alcun principio attivo e può essere usato su bambini, adulti, anziani e donne in gravidanza. Le applicazioni del taping neuromuscolare possono ridurre i tempi di recupero e aumentare i livelli di forma fisica.


Per saperne di più...

BENDAGGIO FUNZIONALE

Il bendaggio funzionale è una tecnica di immobilizzazione parziale volta a ridurre i tempi di guarigione rispetto alle metodiche di immobilizzazione tradizionali. Un’articolazione viene infatti messa in scarico e protetta, soltanto nella direzione di movimento dolorosa o patologica. Tale tecnica fu messa a punto e introdotta in fisioterapia negli anni 60 da un gruppo di ricercatori americani. Si ottiene attraverso l’applicazione mirata di bende e cerotti adesivi.

Le bende utilizzate si distinguono per le varie misure (cm 6-8-10), o per il loro grado di estensibilità. Alcune bende sono elastiche in larghezza,altre in lunghezza,altre ancora in entrambe le direzioni; vengono impiegate a seconda delle indicazioni. Il cerotto o tape anaelastico viene utilizzato per bloccare l’articolazione nelle direzioni desiderate.

Indicazioni e controindicazioni

Confezionare un bendaggio funzionale è sempre una decisione medica. Può essere indicato in seguito ad un trauma distorsivo od una lussazione, dopo una lesione muscolare od una microfrattura , ma anche nel caso di edemi e gonfiori importanti. Non va bendato chi ha problemi dermatologici o allergie riconosciute al collante. Viene rimosso solitamente 4/ 7 giorni dopo, durante i quali viene concesso di svolgere le normali attività giornaliere.

Non può essere bagnato.

Per saperne di più...